Entra nel nostro portale! Potrai votare le nostre classifiche e rimanere sempre aggiornato sugli eventi promossi.

Accedi

La crisi piega Puerto Rico. L'isola è in default

La crisi piega Puerto Rico. L'isola è in default - RLS
Mercoledì
05
Agosto - 2015

L'isola di Puerto Rico ha dichiarato default.

La crisi ha colpito anche nei Caraibi: Puerto Rico, territorio controllato dagli Stati Uniti, non è riuscito a pagare un bond da 58 milioni di dollari che sarebbe dovuto essere versato per il 1° Agosto.

La "Isla del Caribe" è riuscita trovare solo circa 600 mila dollari a fronte dei quasi 60 milioni. Questa impossibilità al pagamento dei bond dovuto alla Public Finance Corporation, sommata al fortissimo debito pubblico il quale ha raggiunto i 72 miliardi di dollari e ed investimenti non sufficienti, o sbagliati,  stanno sprofondando l'isola in una crisi senza precedenti.

Puerto Rico, inoltre, non essendo uno stato degli USA, non può chiedere alcun aiuto al governo federale, ma solo un "appoggio" in maniera indiretta attraverso enti parastatali. 

L'economia di Puerto Rico è basata per lo più su turismo e agricoltura, si è cercato in questi anni di darle un impronta industriale, fallendo. Secondo il premio Nobel e opinionista economico del New York Time Paul Krugman, l'errore sarebbe stato il cercare di "industrializzare" l'isola. Secondo l'economista, Puerto Rico, nonostante il basso costo in mano d'opera, è in una posizione geografica non adatta al commercio. Questa difficoltà dal punto di vista geografico aumenterebbe notevolmente i costi ed i rischi di trasporto invalidando, di fatto, il risparmio avuto precedentemente.